Il Manuale per la Valutazione dello Stato dei Ponti rappresenta l’elemento fondante su cui si basa il Metodo per la gestione automatizzata dei ponti: esso copre in maniera esauriente un’importante lacuna tecnica relativa al comportamento dei ponti, i quali rientrano nelle competenze della Pubblica Amministrazione in termini di sicurezza in condizione di esercizio.

Il Manuale, sviluppato in forma sintetica dalla collaborazione di numerosi ed illustri autori, attraverso procedure chiare ed efficaci si propone di raggiungere sostanzialmente tre scopi:

  • definire la sfera informativa necessaria per un corretto Censimento delle opere;
  • fornire uno strumento di valutazione oggettiva dello stato di conservazione dei ponti attraverso la sistematicità delle Ispezioni Visive;
  • fornire le Amministrazioni del supporto informatico per una corretta gestione delle opere d’arte stradali.

L’aspetto più originale è il Metodo della Valutazione Numerica dello stato di degrado di un’opera, presentato attraverso le Schede di Valutazione, che costituisce il vero approccio al problema per il suo carattere essenzialmente “sintomatologico”.

Individuare lo stato di degrado, classificarlo e valutarlo con interpretazioni numeriche, costituisce il primo passo nel percorso operativo della gestione programmata dei manufatti.